Chiesa di San Vito

Luoghi di interesse



Introduzione
La chiesa fu eretta nel 1504 ed acquistata dai conti Brandolini nel 1680.

Descrizione
Al centro del paese, presso il ponte sul Rujo, si trova l'oratorio di San Vito, certamente fra i monumenti più antichi del paese, ricordato anche nella visita pastorale del 1475.
Al suo interno un altare riccamente intagliato, in legno policromo, contiene una tela del cenedese Silvesto Arnosti. La chiesa custodisce anche un affresco ed una tela del dall'Oglio raffiguranti rispettivamente l'Arcangelo Michele e S. Filippo Neri. La chiesa custodisce anche una tela, proveniene dall'altare della Beata Vergine della parrocchiale, raffigurante la Madonna del Rosario con S. Domenico e S. Caterina.